• Gio. Mag 23rd, 2024

Ilgiallorosso. eu

ilgiallorosso, News in tempo reale sull'AS Roma

Mourinho: “L’arbitro ha avuto un criterio a senso unico contro di noi. Pedro poteva fare nuoto, si tuffa sempre. Si gioca per vincere, ma un punto è meglio di una sconfitta”

DiRedazione Redazione

Nov 12, 2023

Le Parole di Mourinho a Dazn

Oggi c’è stato un livello agonistico importante. Che sapore ha questo punto?
“Un sapore di un punto. Quando giochi lo fai per vincere. Il punto è meglio della sconfitta”.

Oggi i cambi sono arrivati tardi.
“Hanno giocato i giocatori nelle migliori condizioni. I tre a centrocampo stavano in una buona condizione, Renato non ha giocato, Pellegrini non ha giocato insieme ad Aoaur. I tre giocatori potevano avere testa e cuore per giocare una gara di questo livello. I due quinti sapevo che sarebbe stato difficile giocare tutta la gara, ma praticamente lo avevano fatto. Dietro abbiamo solo quei giocatori, non ne abbiamo altri. L’arbitro ha avuto un criterio a senso unico contro di noi, abbiamo ricevuto due gialli in 20 minuti e poi siamo andati in difficoltà.  Questo cambia tatticamente la situazione, a Karsdorp ho detto di non saltare mai su Marusic, altrimenti Mancini sarebbe rimasto da solo contro Pedro che è un fantastico giocatore ma poteva fare nuoto, si tuffa sempre. I ragazzi hanno fatto una buona partita, con personalità con tanta palla. Il gol è mancato, abbiamo avuto qualche opportunità anche con Bove e li potevamo fare meglio. Anche Rui ha fatto una parata straordinaria”.

Forse è mancata anche un po’ di brillantezza sulla trequarti. Dybala forse è un pochino più indietro.
“Questa è la sua qualità, ha fatto un bel lavoro per noi. Ha dato sicurezza alla squadra, potevo cambiarlo prima ma avevamo bisogno della sua qualità soprattutto contro la Lazio che ha tanta gente in panchina per fare cambi. Se lasciamo palla a loro e ci limitiamo a difendere sarebbe stato difficile. Oggi è un punto”.

Cosa ha detto alla fine a Sarri?
“Lui è sempre simpatico con me. Ci siamo trovati prima della partita e abbiamo scherzato abbastanza con le parole che ci siamo detti durante la settimana. Ci vogliamo bene. Dopo la gara ridevamo perché le prossime due settimane nessuno riderà o piangerà”.

Un bilancio di questo inizio?
“Siamo a tre punti dal quarto posto e per me il campionato è iniziato alla quarta gara. Con tutto questo campionato siamo a 3 punti dalla Champions. Dalla quarta giornata fino ad oggi abbiamo fatto una performance disastrosa contro il Genoa. Poi abbiamo fatto un campionato con quello che è il nostro potenziale, danneggiato per il fatto di non avere Smalling, Pellegrini, Renato a metà. Abbiamo condizioni per migliorare e speriamo saremo più felici con questi giocatori che hanno una storia clinica e che tutti noi lavoriamo forte, insieme ai medici e allo staff. Renato ha fatto tre piccole partite, vediamo se nelle prossime settimane potrà migliorare. Lui può darci tanto”.

Quindi Mourinho è contento di questo inizio nonostante le critiche?
“Le critiche non mi fanno nulla. Sono esigente con me stesso. Non sono mai soddisfatto, questa è la mia natura”.

ilgiallorosso.eu