• Gio. Mag 23rd, 2024

Ilgiallorosso. eu

ilgiallorosso, News in tempo reale sull'AS Roma

Belgio-Azerbaijan 5-0 – Lukaku implacabile: quattro gol e un’espulsione procurata in 45′

DiRedazione Redazione

Nov 20, 2023

Girone F di qualificazione a Euro 2024, il Belgio di Domenico Tedesco, già fresco del pass continentale, si appresta ad affrontare l’Azerbaijan dell’italiano Gianni De Biasi.

PRIMO TEMPO – Il Belgio va subito vicino al vantaggio con il corridoio di Doku per Castagne, il cui tiro di prima intenzione viene deviato in corner da Kryvotsiuk. Al 13’, Doku serve Lukaku in area di rigore, l’attaccante romanista controlla e scarica nuovamente per il compagno, che non riesce a controllare bene e si porta la sfera fuori dal campo. È il preludio al vantaggio dei Red Devils che arriva al 17’: cross di Doku dal vertice sinistro dell’area di rigore, Lukaku tutto solo colpisce di testa e indirizza all’angolino dove Mahammadaliyev non può nulla. Al 21’, punizione di Trossard che passa non lontano dall’incrocio dei pali. Passano appena 3’ e Israfilov, ammonito poco prima, interviene in maniera scomposta a centrocampo su Lukaku, con l’arbitro ungherese Bogár che lo manda anticipatamente sotto la doppia estraendo un secondo giallo. Al 26’, pallone in mezzo di Doku per Castagne, sponda di testa dell’ex Atalanta per Lukaku che, da due passi, non sbaglia. Il gol, dapprima annullato, viene poi convalidato dopo la revisione VAR perché Castagne era in posizione regolare al momento del passaggio di Doku. Il romanista, al 30’, si porta a casa il pallone con la tripletta realizzata con un altro colpo di testa su preciso cross di Faes. Al 37’, Vranckx recupera palla a centrocampo, serve Mangala che poi verticalizza per Lukaku che, con il destro, è implacabile e firma il poker personale (record per la nazionale belga). In pieno recupero, arriva anche il quinto gol del Belgio con il tap-in di Castagne su respinta del portiere azero Mahammadaliyev. Tuttavia, il gol viene annullato dopo controllo VAR perché Lukaku, che aveva partecipato all’azione, aveva un piede in fuorigioco.

SECONDO TEMPO – Girandola di cambi a inizio ripresa con il Belgio che, forte del risultato ampiamente acquisito e dell’uomo in più, mantiene sempre il controllo del match pur spingendo meno. De Biasi fa quel che può e inserisce tre uomini freschi e mette un roccioso 4-4-1 per provare a limitare i danni in una serata storta sotto tutti i punti di vista. La prima azione pericolosa della ripresa, pertanto, arriva al 67’ con il destro di Doku che sfiora la traversa della porta difesa da Mahammadaliyev. Poco dopo, altra conclusione del calciatore di proprietà del Manchester City che termina di poco alto. Al 90’, ecco il quinto gol del Belgio con Trossard che, da pochi passi, batte il portiere avversario su assist di uno scatenato Doku.

LUKAKU – L’attaccante della Roma, dopo essere stato risparmiato nell’amichevole contro la Serbia di mercoledì, ha letteralmente rubato la scena. In soli 37’, il belga ha realizzato ben quattro gol – di cui due di testa – ma si è anche procurato l’espulsione di Israfilov al 24’, che lo aveva atterrato fallosamente a centrocampo. Inoltre, in pieno recupero, Lukaku è stato protagonista involontario della rete annullata a Castagne dopo revisione VAR: avendo partecipato all’azione del gol, Lukaku aveva un piede in fuorigioco non ravvisato dall’arbitro. Dopo un primo che definire perfetto sarebbe riduttivo, Tedesco lo lascia negli spogliatoi. In questa pausa per le nazionali, dunque, Lukaku ha giocato appena 45’ su 180’ disponibili, realizzando un poker e procurando un’espulsione: Mourinho può decisamente sorridere.

BELGIO-AZERBAIJAN 5-0 (17′, 27′, 30′, 37′ Lukaku, 90′ Trossard)

ilgiallorosso.eu