• Ven. Giu 14th, 2024

Ilgiallorosso. eu

ilgiallorosso, News in tempo reale sull'AS Roma

Wilfried Gnonto vuole lasciare il Leeds

A un giorno dal debutto, la Roma sta cercando freneticamente di colmare il vuoto nel reparto offensivo. Domani, contro la Salernitana, Mourinho guarda a Andrea Belotti per fornire i gol che sono mancati per un’intera stagione. Tuttavia, la Roma ha bisogno urgentemente di acquisire un centravanti affidabile in prospettiva, oltre al giovane brasiliano Marcos Leonardo, individuato da Tiago Pinto un mese fa.

Nonostante sia ancora possibile riaprire la trattativa con il Santos per Marcos Leonardo, mantenendo però le stesse condizioni economiche dell’offerta di 10 milioni più 8 di bonus, l’opzione più praticabile per un acquisto immediato è Duvan Zapata. Sebbene non sia la prima né la seconda scelta, potrebbe diventare un valido sostituto di Abraham, a patto che sia in buona forma. Tuttavia, è necessario soddisfare le richieste dell’Atalanta, che desidera una cessione a titolo definitivo. Tiago Pinto sta aspettando il via libera dai Friedkin prima di chiudere l’accordo per 6 milioni più bonus. Zapata ha già accettato un contratto fino al 2026, un anno in più rispetto alla sua attuale scadenza con l’Atalanta, con uno stipendio di circa 3 milioni netti all’anno.

Tiago Pinto crede che sia meglio prendere una decisione ponderata, anche se il 1° settembre, quando si chiude il mercato, la Roma affronterà una grande sfida contro il Milan all’Olimpico. Contare solo su Belotti e, eventualmente, El Shaarawy per le prime tre giornate di campionato potrebbe complicare la ricerca dei gol di Mourinho invece di semplificarla. Questa strategia potrebbe avere senso solo se la Roma fosse in grado di perseguire con determinazione l’obiettivo di Alvaro Morata, l’unico grande desiderio dell’allenatore per l’estate. Tuttavia, al momento Morata sta giocando e segnando con l’Atletico Madrid, iniziando la Liga in modo straordinario, il che lo rende un obiettivo molto difficile da raggiungere.

Sul tavolo rimangono ancora profili più giovani come il francese Hugo Ekitike, giovanissimo talento del PSG classe 2002 che suscita grande interesse anche da parte del Milan, e lo spagnolo Abel Ruiz, classe 2000 del Braga, che ha affrontato la Roma qualche settimana fa durante il ritiro ad Albufeira, senza però brillare. L’approccio verso il nazionale albanese Armando Broja del Chelsea classe 2001 sembra più complicato, poiché è stato trattenuto dall’allenatore Pochettino.

Negli ultimi tempi è emersa l’indiscrezione di un possibile interessamento nei confronti dell’azzurro Willy Gnonto, che è intenzionato a lasciare il Leeds dopo la retrocessione e sarebbe felice di mettersi alla prova in un grande club italiano. Tuttavia, in questo caso, non stiamo parlando più di un centravanti, ma di un investimento su un attaccante rapido nato nel 2003, che potrebbe rappresentare un rinforzo a determinate condizioni. Non resta che vedere cosa ne pensa Mourinho, che oggi ha convocato una conferenza stampa a Trigoria nonostante la sua squalifica. Tiago Pinto ha promesso due rinforzi entro la fine del mercato e la pressione è alta.

Corriere dello Sport

ilgiallorosso.eu